Le statistiche Lnp portano
al 3-0 di PallTS su Cantù
vana rimonta 2022 vs Scafati

Pubblicato da

Le 5 cose da sapere di Lega nazionale pallacanestro su gara3 di finale Oro dei play-off di serie A2 tra Pallacanestro Trieste 2004 e Acqua San Bernardo Cantù inducono all’ottimismo circa il pronto ritorno dei giuliani in massima divisione. Le statistiche, infatti, portano a prevedere un successo di PallTS per 3-0 nella serie in cui si rigioca oggi, lunedì 10 giugno.

TRIESTE, CORSI E RICORSI… – Trieste si affaccia a gara3 nella stessa situazione dei precedenti turni play-off: avanti 2-0 dopo avere vinto le prime due gare in trasferta. Sia con Torino nei quarti, sia con Forlì in semifinale, gli uomini di coach Christian riuscirono a chiudere il conto già in gara3, la prima della serie disputata al palaTrieste. In stagione i giuliani hanno un record di 14 vinte e 4 perse in casa. Cantù nei play-off ha 2 vittorie e 2 sconfitte in trasferta; in stagione il totale esterno è di 13-7. Quella di lunedì sera sarà la prima gara stagionale tra le due squadre nell’impianto triestino, già esaurito da giorni.

REYES E RUZZIER, UNA FINALE DA LEADER – Dopo avere saltato la vittoriosa gara3 di semifinale contro Forlì, Justin Reyes ha affrontato la finale da assoluto protagonista, con 25,5 punti e 6 rimbalzi di media nelle prime due sfide; i 32 punti di gara2 sono il record stagionale per l’ala portoricana classe 1995, che con i 12 punti realizzati nel quarto periodo ha fatto segnare il definitivo allungo per Trieste. Da segnalare anche i grandi play-off di Michele Ruzzier: 7 gare su 8 in doppia cifra per punti segnati e con almeno 5 assist distribuiti, con un rendimento cresciuto di livello (13,5 punti e 6,4 assist nei play-off, rispetto ai 10,1 punti e 5,1 assist della stagione regolare). Anche nelle due gare a Desio il regista classe 1993, triestino di nascita, si è confermato ad alto livello: 11 punti e 6 assist in gara1, 10 punti e 5 assist in gara2.

CANTÙ, DA MIGLIORARE APPROCCI E TIRO DA 3 – In entrambe le gare disputate a Desio l’Acqua San Bernardo ha avuto un inizio non positivo, dovendo subito fronteggiare un distacco in doppia cifra a fine primo quarto: 12-24 in gara1, 15-25 in gara2, condannandosi a rimonte non concretizzate nel finale. La squadra di coach Cagnardi ha inoltre dovuto fare i conti con un abbassamento nelle percentuali da 3 punti, specie in gara1 (9/40, 23%), con un 26% complessivo nelle prime due gare. Cantù era arrivata alla finale tirando con il 37% da oltre l’arco nei play-off. Da segnalare anche la distribuzione nei tiri della squadra biancoazzurra, che nelle due sfide al palaFitLine ha tentato il 53% delle proprie conclusioni da 3 punti.

NESSUNO DA 0-2 A 3-2 – Nella storia Lnp, dal 2013-2014, nessuna squadra ha vinto una serie rimontando dallo 0-2. Proprio Cantù fu protagonista di una rimonta nel 2022: 0-2 a Scafati, parità dopo i due episodi a Desio, quindi il 3-2 per Scafati con il 73-60 di gara5. In precedenza, nel 2016 fu la Fortitudo Bologna a provarci, pareggiando al palaDozza lo 0-2 con cui si era presentata a gara3 contro la Brescia di Andrea Diana. Poi fu sconfitta 83-59 in gara5. In 5 occasioni su 8 (62,5% dei casi) il 2-0 iniziale ha visto la serie chiudersi 3-0.

DOPO 9 ANNI PREVALGONO I 3-0 – Nelle 12 serie di finale già disputate dal 2014, nel 42% dei casi la serie si è chiusa sul 3-0; nel 39% è stata necessaria G5; nel 25% la serie ha richiesto 4 gare. Restringendo l’analisi alle 3 stagioni con il doppio tabellone, dal 2012, quindi con il format odierno: 6 finali, qui rappresentano la maggioranza con 3 quelle concluse 3-1 (50%), 2 sul 3-2 (33%) e un solo 3-0 (17%): quello dello scorso anno della Vanoli Cremona su Forlì. Il quarto atto tra Fortitudo Bologna e Trapani alza la percentuale delle serie che non hanno prodotto lo “sweep”.

A cura dell’Area comunicazione di Lega nazionale pallacanestro

Credito immagine: Eli Brooks (Lnp foto/Pallacanestro Cantù/Walter Gorini)

Iscriviti per ricevere la newsletter

Seleziona il tipo di newsletter che vuoi ricevere:

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

 Se vuoi Rivedi il consenso dei cookies 

Ti arriverà una email con un link per la validazione finale dell'iscrizione

e in seguito una email di benvenuto:)

Lascia un commento all'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.