Inedito derby Lbs-Futurosa
nella prossima A2 femminile

Pubblicato da

Raddoppia il contingente delle squadre del Friuli Venezia Giulia, da una a due, nella prossima serie A2 così come ufficializzata dalla Lega basket femminile dopo che il  consiglio della Federazione italiana pallacanestro ha ratificato la composizione del prossimo campionato, in vista della stagione 2022 – 2023, che manterrà la suddivisione delle 28 squadre in due gironi, Nord e Sud. Per la Delser Crich Libertas Basket School Udine, finalista perdente con Crema nei play – off del girone Nord 2021 – 2022, il derby regionale Fvg con Futurosa Trieste sarà una novità a livello di A2, dove le friulane militano dal 2016 – 2017 dopo la fondazione nel 2013. Finora hanno avuto precedenti contro Trieste in B e A3, ma con l’Interclub Muggia, la Società ginnastica triestina e l’Oma perché Futurosa è di più recente costituzione.

Questo sarà il prossimo campionato di serie A2.

GIRONE NORD

Alpo Basket ’99

Acciaierie Valbruna Bolzano

Alperia Basket Club Bolzano

Logiman Broni

Dimensione bagno Carugate

Autosped Castelnuovo Scrivia

Limonta Costa Masnaga

San Giorgio MantovAgricoltura

Il Ponte casa d’aste Sanga Milano

Posaclima Ponzano

Podolife Treviso

Futurosa Trieste

Libertas Basket School Udine

As Vicenza

GIRONE SUD – Basket Girls Ancona, O.Me.P.S. Afora Givova Battipaglia, Cus Cagliari, Use Rosa Scotti Empoli, Il Palagiaccio P.F. Firenze, Cestistica Spezzina, Halley Thunder Matelica, Alma Basket Patti, Stella Azzurra Roma, Aran cucine Panthers Roseto, Amatori Pallacanestro Savona, Techfind San Salvatore Selargius, La Bottega del Tartufo Umbertide e Pallacanestro Vigarano.

Le principali novità sono l’inserimento di Aran cucine Panthers Roseto, che ha rilevato il titolo sportivo dalla società Blue Lizard Basket Capri. Sempre attraverso il titolo sportivo della Pettenon Cosmetics San Martino di Lupari manterrà la categoria l’As Vicenza.  Confermate in A2 le tre neopromosse Basket Girls Ancona, Stella Azzurra Roma e Futurosa Trieste in luogo delle retrocesse Nico Basket Femminile, Feba Civitanova Marche e Torino Teen Basket; dall’A1 tornano Logiman Broni, Limonta Costa Masnaga e Use Rosa Scotti Empoli, in passato vincitrici del torneo.

Le regioni interessate al campionato quest’anno saranno ben 15, fra entrambi i gironi.

Le più rappresentate saranno, nel girone Nord, la Lombardia con cinque formazioni (Broni, Carugate, Costa Masnaga, Mantova e Milano) e il Veneto con quattro (Alpo, Ponzano, Treviso e Vicenza); importante anche il contingente del Friuli Venezia Giulia salito a due club con Trieste e Udine, Castelnuovo Scrivia è l’unica piemontese. Due rappresentanti per il Trentino Alto Adige: Acciaierie Valbruna Bolzano e Alperia Basket Club Bolzano, che anche quest’anno per la seconda stagione di fila disputeranno l’unico derby cittadino dei due massimi campionati nazionali.

Nel girone Sud la distribuzione territoriale è straordinariamente eterogenea, ben quattro le regioni con due rappresentanti: Marche (Ancona e Matelica), Toscana (Empoli e Firenze), Liguria (La Spezia e Savona) e Sardegna (Selargius e Cagliari). Un club a testa per sei regioni: Campania (Battipaglia), Sicilia (Patti), Umbria (Umbertide), Emilia Romagna (Vigarano), Lazio (Stella Azzurra Roma) e Abruzzo (Roseto). Per le ultime due, tra l’altro, si tratta di un ritorno nei campionati nazionali Lbf.

Sono tre le formazioni isolane: alfieri della Sardegna ormai consolidati Cus Cagliari e Selargius, la Sicilia sarà rappresentata da Patti che è anche la più a Sud dell’intera A2. Le più a Nord? Ovviamente le due di Bolzano, Acciaierie Valbruna e Alperia.

Con il ritorno di grandi città quali Roma e Trieste rimane altissimo il potenziale bacino d’utenza del campionato. I numeri si attestano poco sotto i 6 milioni totali, per la precisione 2 milioni e 88mila nel girone Nord, 3 milioni e 858mila nel Sud. Il centro più grande è ovviamente Roma con 2 milioni e 873mila abitanti; al Nord, Milano porta in dote 1 milione e 352mila abitanti. Il centro più piccolo si trova nel gruppo settentrionale con Costa Masnaga che soffia “lo scettro” a Castelnuovo Scrivia per soli 111 abitanti in meno: 4.900 per il comune masnaghese, 5.011 per quello piemontese; nel Sud, Vigarano con 7.590 abitanti rimane il comune più piccolo rappresentato.

(Nella foto di copertina, i loghi delle 28 squadre partecipanti suddivise per gironi alla prossima serie A2 Lbf)

Iscriviti per ricevere la newsletter

Seleziona il tipo di newsletter che vuoi ricevere:

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

 Se vuoi Rivedi il consenso dei cookies 

Ti arriverà una email con un link per la validazione finale dell'iscrizione

e in seguito una email di benvenuto:)

Lascia un commento all'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.